Chi Siamo

Cari amici, abbiamo creato l'Associazione Pro Curas Villeros.
L’Associazione nasce dall’amicizia di donne e uomini con un gruppo di sacerdoti, i “curas villeros”, che vivono nelle “Villas Miserias" argentine, in particolare nella città e alla periferia di Buenos Aires, e ha la finalità di sostenere l’azione di carità e accoglienza che questi conducono in tali realtà.

CURAS VILLEROS

Curas Villeros, ovvero «preti che pregano e lavorano», come li definì papa Francesco quando era arcivescovo di Buenos Aires. La loro esperienza affonda le radici alla fine degli Anni 60, ricevette incoraggiamento e nuovi impulsi dall'arcivescovo Bergoglio nel 1997 e prosegue ancora oggi. La misera realtà delle baraccopoli, incastrate nelle pieghe della grande metropoli argentina e nelle sue periferie, è il                                  loro campo di battaglia, il territorio dove cercano di costruire una presenza della Chiesa radicata e viva, attenta alle gravi necessità                                  delle popolazioni che vi risiedono.

«Abbiamo cercato di difendere dalle conseguenze del narcotraffico la gente dei nostri quartieri operai, come ci piace chiamarli», dicono di se stessi. «Abbiamo sentito il dolore di vedere immersi nel dramma bambini che abbiamo battezzato e ai quali abbiamo dato la comunione.
In definitiva, abbiamo concepito e sentito la villa come nostra; ci siamo identificati con la sua cultura, accettandone i lati buoni e quelli cattivi, e affrontando le sfide del nostro tempo».

I preti delle villas miseria oggi sono 22 e operano in 8 diverse realtà con talvolta 10, 20 o 30mila abitanti ciascuna. Poveri tra i poveri, voce di chi non ha voce in una società che abbandona le persone più deboli al loro destino, si adoperano per assistere e accompagnare nelle loro necessità spirituali e materiali gli abitanti delle villas

«Abbiamo accettato di vivere nelle villas, di conoscere e amare la loro gente come qualunque buon vicino, di attraversare le loro stesse difficoltà, condividendo la vita quotidiana, e ci siamo resi conto di tante cose che a volte stridevano in altri quartieri di Buenos Aires».

Da quando ci sono loro anche le villas non sono più le stesse. Da luoghi occulti, di cui non si sapeva neppure l’esistenza o la si nascondeva, considerati ricettacoli di violenza, droga e degradazione, le villas miseria si sono fatte conoscere meglio, anche in tanti aspetti di vita solidale e religiosa, un dono per tutti.

L’Associazione Pro Curas Villeros vuole sostenere concretamente il loro lavoro, aiutando i loro progetti a realizzarsi, diffondendo la testimonianza che Curas Villeros sono per noi.



I soci fondatori: Roberto Gerosa, Emilio Innocenzi, Paola Fabbri, Lucio Brunelli, Paolo Biondi, Dino Graziano.

Notizie dall'Associazione



Associazione Pro Curas Villeros